News

TES #2 - Castelnuovo - REPORT

 

 

Si torna a correre, si torna a respirare aria di gara di polvere, divertimento e fatica. In una nuova location che per la prima volta ospita il TES, Castelnuovo val di Cecina. Le aspettative erano davvero tante e sicuramente i ragazzi di Castelnuovo MTB hanno fatto degli sforzi incredibili assolutamente ripagati dalla riuscita di questo evento in cui tutti, dagli organizzatori ai rider, dagli spettatori ai marshall, hanno potuto godere dello spettacolo offerto dai sentieri tirati a lucido per l’occasione.
foto 1 foto 2
 
 
I quattro sentieri delle prove speciali con terreno secco ma che ha retto benissimo ai tasselli delle mtb, nomi storici come ha ricordato il sindaco Alberto Ferrini: Bruciano, Infernacci, Aia dei diavoli e la mitica Stregaia che ha visto il culmine della competizione e un grande afflusso di pubblico ad incitare i riders. Anche il meteo non se l’è sentita di rovinare la giornata e così, dopo aver leggermente rinfrescato la mattinata prima della partenza, ha aspettato fino all’ultima delle premiazioni per iniziare a piovere, quasi come la chiusura di un sipario.
 
foto 31 foto 8
 
La gara è stata caratterizzata dall’ormai classica PS Blind (alla cieca) che nessun rider aveva mai potuto provare e da una lotta serrata per le prime posizioni di giornata. Come sempre il numero di partecipanti “motorizzati” si dimostra in crescita sfiorando i 50 iscritti, così come in crescita sono i risultati di molti piloti giovani e giovanissimi, di fatto il podio assoluto è composto da due under 20 e un under 25, segnale che l’enduro sta crescendo molto anche a livello giovanile.
 
foto 20 foto 12
 
Anche le ragazze si sono date battaglia sui sentieri di Castelnuovo e l’ha spuntata FRANCESCA BONANNI (Team Bikappa Bikes) seguita a 9”20 da ANIA BOCCHINI (Team Cingolani) e da GIADA ZERINI (Abetone Gravity Team A.S.D.)
 

 foto 7 foto 28

Ci diamo appuntamento alla tappa numero 3 di questo anomalo 2020 in quel di Livorno, il 4 Ottobre, carichi come sempre e pronti ad affrontare i trails labronici che sicuramente ci faranno divertire.

 
 

T.E.S.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.